Attualità

Università di Bologna: litiga con dirigente e mette detersivo nell’acqua da bere

Succede all’Università di Bologna, una vendetta pericolosa, per la quale è stata arrestata un’addetta alle pulizie dell’Ateneo emiliano.  L’inserviente avrebbe iniziato una serie di pericolose ripicche nei confronti di una dirigente Unibo. E’ finita infatti ai domiciliari una donna di circa 50 anni, addetta alle pulizie negli uffici dell’Alma Mater, dopo che i Nas hanno riscontrato che del detergente era stato versato nell’acqua da bere della donna con la quale aveva avuto degli attriti passati.

Il provvedimento è stato firmato dai pm Ceroni e Zaccariello. L’accusa formale è di stalking e tentate lesioni aggravate. Diversi gli episodi, a partire almeno da marzo. L’indagine è partita dalla stessa vittima, che aveva avvertito un sapore strano proprio nel liquido ingurgitato, e ha fatto denuncia.

 

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.